3 Ricette con il pesto di pistacchi: come usare la crema di pistacchi salata

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su print
Indice

Siamo un po’ tutti abituati a pensare al pesto nella sola variante realizzato con il basilico. Un vero classico della cucina italiana. In realtà con un po’ di creatività si possono realizzare molte varianti, interessanti e sfiziose.

Quello che proponiamo oggi è una crema salata di pistacchi, in cui i pistacchi di Bronte si trasformano sapientemente in una salsa densa e saporita, perfetta per preparare mille piatti, sia cotti che crudi, sia semplice che più elaborati.

L’ingrediente principale sono ovviamente i pistacchi, che regalano alla crema un gusto intenso ed una particolare cremosità, data dall’olio contenuto nel seme: i pistacchi sono, infatti, un seme oleoso contenuto in un frutto dal guscio duro. E la pianta che regala questi frutti ha origini orientali, arrivando dalla lontana Asia Minore, ed ama l’esposizione al sole ed un clima caldo e asciutto. Per questo, nel nostro paese, la patria di questa coltivazione è diventata la Sicilia con la sua Bronte, dove i pistacchi vengono coltivati ad un’altezza compresa tra i 300 e gli 800 metri, e che possono fregiarsi del marchio DOP – Denominazione di Origine Protetta.

Tante le proprietà nutrizionali di questi piccoli semi dal colore verde brillante. Hanno una elevata quota lipidica, e per questo risultano essere molto energetici. Sono naturalmente privi di lattosio e glutine, quindi risultano perfetti per regimi alimentari di chi è intollerante a queste due componenti. Ricchi di vitamine, soprattutto quelle idrosolubili e liposolubili, come il retinolo che fa molto bene alla nostra pelle. Sono inoltre ricchi di calcio, magnesio, ferro, potassio, manganese, selenio, zinco e rame.

E’ vero anche che i pistacchi contengono molte calorie. Questo fa facilmente pensare che non possono essere consumati in un regime alimentare ipocalorico. Beh, sbagliato! Nelle giuste quantità anche chi è a dieta può consumare serenamente i pistacchi, facendo attenzione però a sceglierli al naturale e non tostati e/o salati.

Quando si pensa ai pistacchi si è portati a pensare a delle preparazioni dolci, perchè il “gusto pistacchio” lo ritroviamo molto più sovente per dessert e gelati. Ma in realtà si presta moltissimo anche per i piatti salati. Nella versione crema o pesto, è un ottimo condimento per paste e lasagne, focacce, o semplicemente da spalmare su del pane tostato a cui accompagnare un formaggio fresco o un salume.

Qui vi proponiamo 3 ricette semplici e sfiziose da preparare utilizzando la crema di pistacchi salata, che vi faranno fare un vero figurone ai pranzi di famiglia o alle cene con gli amici.

Polpo fritto con crema di Pistacchi

Stufi delle solite preparazioni con il polpo? Annoiati del polpo all’insalata e di quello alla Luciana?

Bene, preparatevi perchè qui vi consigliamo una ricetta insolita. Si tratta di un polpo fritto accompagnato da una crema leggera di patate arricchita da una crema di pistacchi salata. Un piatto sfizioso in cui il polpo croccante fuori e morbido dentro incontra la leggerezza di questa crema dal gusto deciso che andrà ad equilibrare perfettamente la dolcezza e la delicatezza del pesce.

Perfetto da servire come antipasto o come secondo piatto rivedendo le porzioni per singolo commensale. Ma può essere servito anche in porzioni piccine come stuzzichino da aperitivo, accompagnato da uno spritz ghiacciato.

Per la realizzazione di questo piatto vi basterà realizzare una crema cuocendo le patate, bollite e schiacciate, con del brodo vegetale. A cottura ultimata aggiungete una generosa quantità di crema salata di pistacchi. Preparate poi il polpo, friggendolo in abbondante olio dopo aver panato con della farina o del pangrattato. Impiattate sistemando il polpo nel piatto irrorato con qualche goccia di crema di pistacchi, e da parte sistemate la crema realizzata con le patate.

Per dosi ed procedimento dettagliato (e consiglio furbo)  cliccare qui.

Pizza con mortadella e pistacchi

Esiste persona la mondo a cui non piaccia la pizza? Impossibile da trovare!

La pizza è uno dei piatti più consumati al mondo, che fa subito convivialità e allegria. Ognuno ha la sua preferita, ma le varianti sono davvero tante e per tutti i gusti.

Consumata ad ogni occasione, per cene fuori con gli amici, o per le serate casalinghe da consumare sul divano dinanzi alla nostra serie tv preferita, la pizza rappresenta un pasto spesso equilibrato, grazie al suo apporto di carboidrati, a cui si aggiungono proteine e verdure per il condimento.

Qui vi proponiamo una versione insolita, i cui protagonisti sono due ingredienti che spesso si accompagnano insieme, perchè insieme stanno davvero bene: mortadella e crema di pistacchi.

Per realizzare questa pizza, occorre preparare un impasto molto idratato con farina bianca ed una percentuale di farina integrale, acqua, sale e lievito di birra. Dopo la dovuta lievitazione di almeno 8 ore, condire con provola e abbondante crema di pistacchi e cuocere in forno per 15 minuti circa. A cottura avvenuta sfornate e decorate con fette di profumata mortadella e granella di pistacchi.

Da mangiare rigorosamente con le mani, accompagnata da una birra ghiacciata.

Per dosi ed procedimento dettagliato cliccare qui.

Risotto con crema di pistacchi, calamaretti e provola

Il risotto è un piatto sontuoso, invitante grazie soprattutto alla sua cremosità, ottenuta dopo la mantecatura di fine cottura. E’ uno dei piatti più rappresentativi della tradizione culinaria italiana, realizzato per la prima volta in Veneto. Si presta facilmente a condimenti di ogni tipo, dalle preparazione di carne, pesce, fino a quelle vegetariane.

Qui vi proponiamo un risotto dall’abbinamento insolito, in cui il sapore intenso della crema di pistacchi, incontra la dolcezza dei calamaretti e la sapidità della provala.

Per prepararlo iniziate con la tostatura del riso, sfumatelo poi con del vino bianco e procedete continuando la cottura irrorando con del brodo vegetale. Quando il riso sarà perfettamente cotto, spegnete e fuori dal fuoco amalgamate la crema di pistacchi e poi i dadini di provola affumicata. Cominciate poi la mantecatura con una noce generosa di burro freddo. Impiattate e al centro ponete i calamaretti che avrete scottato in padella per pochi secondi e poi conditi con olio, sale e pepe.

Completate con una generosa grattugiata di scorza di limone ed un filo di olio evo.

Per dosi ed procedimento dettagliato cliccare qui.

Iscriviti alla newsletter

Ricevi subito un Coupon sconto del 10%!

×

Chatta direttamente con noi. Clicca sul nome e avvia la chat su Whatsapp!

× Hai qualche domanda?